I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Normativa - Cookie Law

Notizie da Young's city on saturday


Prosegue il progetto cofinanziato dalla Fondazione della Comunità Monza Brianza realizzato dalla Comunità Pastorale Santa Caterina Besana in Brianza, Comune di Besana, B-CAM cooperativa sociale onlus. Il progetto è dedicato ai ragazzi di Besana in Brianza per promuovere il loro protagonismo e la loro voglia di stare insieme per fare di Besana una “comunità educante”. Con e ai ragazzi saranno proposte e costruite una serie di attività itineranti e strutturate come tornei sportivi (calcio, basket...), eventi con dj set, break dance, gite ed escursioni nei dintorni, laboratori street art e altro ancora.

B-CAM a Book City Milano

Domenica 19 con la nostra socia Ilaria Caelli saremo, in collaborazione con Koffi Michel del Camaf -Centro Amicizia Milano Africa, a BookCity Milano 2017 - Il mio sguardo attraversa la città.
Con il Camaf collaboriamo, insieme a Project for People, lavoriamo in rete nell'ambito del progetto Cultura Senza Frontiere che promuove, grazie al sostegno di Fondazione Cariplo, il protagonismo culturale dei cittadini nel quartiere milanese di Villapizzone.  

Baggio: Storie in comune 2.0


"Storie in Comune 2.0" è il "secondo capitolo" di "Storie in Comune", un progetto che ha svolto la propria attività tra marzo 2016 e febbraio 2017 nel quartiere di Baggio. 

Con "Storie in Comune 2.0" il progetto prosegue sino ad ottobre 2017 le attività avviate nel capitolo precedente. Continua così ad intervenire nel quartiere, con una particolare attenzione alla zona afferente alla biblioteca e al parco circostante, con chi questo territorio lo vive, ma specialmente con un occhio di riguardo alle nuove generazioni. Le azioni coinvolgono gli istituti scolastici, le agenzie territoriali e i cittadini, con lo scopo di raggiungere le fragilità, ma soprattutto le risorse del territorio, attivando la collaborazione, il protagonismo, la responsabilità di tutti gli attori che hanno voglia di “raccontare le loro storie”: i singoli, il contesto famigliare e/o sociale di appartenenza e la comunità. Le realtà coinvolte nel progetto "Storie in comune 2.0" sono Consorzio SIR (partner effettivo Cooperativa Il Grafo onlus), Associazione CIPM, Cooperativa B-CAM, Cooperativa Officina Lavoro onlus. Partner Associati: Parrocchia Sant'Anselmo da Baggio e Settore Sicurezza, Coesione Sociale e Volontariato – Comune di Milano. Il Progetto è finanziato da Regione Lombardia – “Avviso pubblico per lo sviluppo di interventi a favore di giovani e persone, anche abusatori di sostanze, in situazioni di grave marginalità" (azione 9.5.9 del POR FSE 2014/2020)

Via Padova: attenzioni quotidiane per stare bene insieme


Il progetto Via Padova: coesione sociale 3.0 di cui B-CAM è parte attiva è oggi a metà percorso. Sabato 21 ottobre abbiamo presentato materiali e riflessioni sviluppati che rendiamo disponibile in "pillole" settimanali.
Qui una delle risposte fornite dagli abitanti alla domanda “Cose da fare ogni giorno per stare bene insieme?”, fornite da circa 150 persone incontrate in eventi pubblici nel corso di settembre 2017. Le risposte sono presentate sotto forma di nuvole di parole (in inglese: tagcloud, o word cloud). Più grande è il carattere, maggiore la frequenza della parola-chiave.

La sfida della coesione sociale

Riflessioni intorno al tema della coesione sociale svolte nell'ambito del progetto Via Padova: coesione sociale 3.0 realizzato per conto del Comune di Milano (Assessorato alla Sicurezza) da: capofila COMIN Cooperativa Sociale di Solidarietà Onlus, partner B-CAM Cooperativa Sociale Onlus, Cooperativa Sociale Tempo per l'Infanzia, ALA Milano Onlus. Il progetto è realizzato in rete con Amici del Parco Trotter, T12 Lab, Comunicarearte Spazio Xpò, L’Ortica, Cascina Martesana, Circolo Legambiente Reteambiente. 
Coesione sociale 3.0 è attivo su un territorio su cui si concentrano nel contempo un alto tasso di immigrazione e una forte innovazione: gli abitanti storici si confrontano quindi non nuovi modi di abitare, connotati sia da un tessuto sociale multiculturale, sia da una nuova imprenditorialità creativa giovanile.