I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Normativa - Cookie Law

Lombardia: Scuole che Promuovono Salute


B-CAM cooperativa sociale ONLUS sta lavorando per conto della Rete regionale lombarda delle Scuole che Promuovono Salute per la raccolta di informazioni e materiali (foto, video ed altro) nell’ambito del  percorso per il “2° meeting della rete SPS" che si svolgerà a Milano nell’ottobre 2016. Alla rete aderiscono quasi 400 Scuole lombarde.
Le scuole della Rete SPS definiscono il loro profilo di salute e pianificano il proprio processo di miglioramento, adottando un approccio globale articolato  in quattro ambiti di intervento strategici e vitali per una promozione della salute attiva ed efficace; eccoli: 1.sviluppando le competenze individuali, potenziando conoscenze e abilità; 2.qualificando l’ambiente sociale, promuovendo clima e relazioni positive; 3.migliorando l’ambiente strutturale e organizzativo, creando e trasformando spazi e servizi favorevoli alla salute; 4. rafforzando la collaborazione comunitaria, costruendo alleanze positive. 

Per ulteriori info http://www.scuolapromuovesalute.it/

Nuovo Consiglio SIPCO

Abbiamo il piacere di informarvi che Davide Boniforti Presidente e tra i soci fondatori di B-CAM Cooperativa sociale ONLUS, è stato eletto tra i Consiglieri di SIPCO Società Italiana di Psicologia di Comunità
La SIPCO è un’associazione scientifico-culturale che ha lo scopo di promuovere lo sviluppo degli studi, delle ricerche, della formazione e delle applicazioni nei vari settori di cui si occupa la Psicologia di Comunità.

Baggio: storie in comune

Storie in comune è un progetto dedicato ai luoghi e alle narrazioni del cambiamento: la biblioteca di Baggio, il suo parco e la città. Questa è la pagina facebook dedicata.
Il progetto opera nel Municipio 7 di Milano, nel quartiere di Baggio (nella zona della biblioteca e il parco circostante). Si tratta di un’area caratterizzata da fenomeni di marginalità sociale e dalla presenza di adolescenti e giovani adulti con comportamenti devianti e con problematiche connesse all’uso e abuso di sostanze stupefacenti e alcol.
"Storie in comune" punta ad attivare la collaborazione, il protagonismo, la responsabilità di tutti gli attori locali: i singoli, il contesto famigliare e/o sociale di appartenenza e la comunità.
Le realtà coinvolte nel progetto "Storie in comune" sono Consorzio SIR (partner effettivo Cooperativa Il Grafo onlus), Associazione CIPM, B-CAM cooperativa sociale onlus, Cooperativa Officina Lavoro onlus, Associazione Amici Contro la Droga onlus.
Partner Associato: Settore Sicurezza, Coesione Sociale e Volontariato – Comune di Milano
Il Progetto si svolge tra marzo 2016 e marzo 2017 ed è finanziato da Regione Lombardia – “Avviso pubblico per lo sviluppo di interventi a favore di giovani e persone, anche abusatori di sostanze, in situazioni di grave marginalità" (azione 9.5.9 del POR FSE 2014/2020) 

Villapizzone: cultura senza frontiere

Sta muovendo i primi passi il progetto “Cultura senza frontiere nel quartiere Villapizzone” (Municipio 8, Milano). 
Un progetto realizzato grazie al finanziamento di Fondazione Cariplo volto a favorire il protagonismo culturale degli abitanti del quartiere Villapizzone, coinvolgendo ampie fasce di popolazione (giovani, migranti, anziani), tramite il rafforzamento delle attività promosse dal Centro culturale di Amicizia Milano Africa (CAMAF), gestito dall’APS Compagnia Africana.
Il progetto è realizzato in collaborazione con CAMAF, Project for People ONLUS, B-CAM Cooperativa sociale ONLUS impegnata nelle attività di raccordo con le diverse realtà locali.

Insieme: consiglio di lettura


INSIEME: rituali, piaceri, politiche della collaborazione di Richard Sennett 
“La collaborazione è una qualità innata dell'uomo, che fin da neonato è in grado di cooperare con la madre. Tuttavia non è una capacità scontata, che possa svilupparsi da sé, senza venire esercitata e approfondita. La collaborazione è essenzialmente un'arte, un'abilità sociale, e richiede un suo rituale, che va dal semplice dire grazie alle più sofisticate forme di diplomazia. È capacità di ascoltare, confrontarsi, dialogare con il prossimo per realizzare opere e risultati che da soli non si conseguirebbero..."