I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Normativa - Cookie Law

contributo di B-CAM Cooperativa sociale a "Una lettera collettiva per Milano" di SUPER

"Avremmo bisogno di dare spazio e tempo a "dialoghi" con persone e realtà impegnate, consapevolmente o meno, a perseguire la "strategia della città a 15 minuti" prendendola sul serio come opzione per accompagnare e valorizzare le specificità dei quartieri. Una strategia da perseguire in maniera coerente e graduale tanto "dal basso" quanto "dall'alto" (bottom-up e top-down). Servono come il pane politiche integrate che lavorino su base territoriale e che comportino un significativo cambio di passo da parte della macchina comunale e delle regole, risorse e prassi che ne presiedono il funzionamento. Penso a persone e organizzazioni attive in vari campi impegnate nel coltivare questa sfida e capire come la loro attività potrebbe evolversi e radicarsi sempre di più nei loro quartieri e contesti locali a partire dalla definizione di alcuni parametri per misurare (quantitativamente e qualitativamente) le trasformazioni necessarie.
Penso ad ambiti di accessibilità locale primaria e non come casa, lavoro, prevenzione e promozione della salute, dipendenze, psichiatria e servizi di sostegno psicologico, immigrazione, spazi pubblici, cultura diffusa (urban art, street art...), sport, sussidiarietà, alimentazione (consumo, produzione e distribuzione di cibo), informazione/comunicazione di quartiere, commercio locale, sicurezza di prossimità, verde pubblico, scuole aperte, riuso e gestione del ciclo dei rifiuti.
Forse dentro a questa sfida i Municipi potrebbero avere la loro voce così come la possibilità di attivare Consulte di Quartiere (penso alla scala degli 88 NIL) che sappiano pragmaticamente porre questioni locali nell'ottica strategica della città a 15 minuti.
contributo di B-CAM Cooperativa sociale Una lettera collettiva per Milano di SUPER https://lnkd.in/gKWbMWgB